Documentario sulla processione in onore di Sant’Antonio a Teano.
La piazza fuori il Santuario di Sant’Antonio è piena di fedeli, il Santo ogni giorno per loro fa 13 grazie. I portatori di Casi posso arrivare solo fino alla fine del ponte, poi spetta a quelli di Teano continuare il viaggio di Sant’Antonio per le strade della città. Un tempo per un metro di strada in più si finiva alle mani, ma oggi nel momento dello scambio del Santo si abbracciano mentre tutti i fedeli applaudono. L’odore e il rumore dei fuochi d’artificio continua tutto il giorno, si spara sempre, fuori le case, nel centro del paese, fuori la chiesa, sul ponte, si spara in continuazione in onore di Sant’Antonio, e il fumo dei fuochi d’artificio si diffonde per le strade lasciando scomparire i fedeli. E le voci di figure quasi surreali si mischiano alle marcette della banda e alle litanie delle donne più anziane, in una confusionale ed ipnotica preghiera. Rimango imprigionato fra le file di fedeli, incastrato in una massa di gente che segue stretta chiassosa e devota il viaggio di Sant’Antonio per le strade della città di Teano. Rimango attratto dalle rughe della gente che segnano i loro visi come le strade di questo sud,  un groviglio disordinato fra archi romani, reperti millenari e case medioevali, soffocati da abitazioni popolari e case basse.

film & editing Daniele Di Sturco
collaborazione artistica Angela Maria Antuono (La casa di Bice)

Tecnical info:
Panasonic Lumix GH4
SLR Magic 17mm T1.6 Cine Lens MFT + 35mm T1.4 Cine Mark II Lens